1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer>
  • Creste di Confine
  • Creste di Confine
  • Creste di Confine
  • Creste di Confine
  • Creste di Confine
  • Creste di Confine
  • Creste di Confine
  • Creste di Confine
  • Creste di Confine
  • Creste di Confine
  • Creste di Confine
  • Creste di Confine
  • Creste di Confine
  • Creste di Confine
  • Creste di Confine
  • Creste di Confine
  • Creste di Confine
  • Creste di Confine
  • Creste di Confine
  • Creste di Confine
  • Creste di Confine
  • Creste di Confine
  • Creste di Confine
  • Creste di Confine
  • Creste di Confine
  • Creste di Confine
  • Creste di Confine
Monte Grammondo 
 A peak close to the hard and dizzy profiles near the italian-french border located in the heart of Mediterranean Schrub among jurassic rocks, nice flowers and rare species of reptilians like the jeweled Lizard and the Montpellier Snake.
 In der Nahe der Italienisch-Franzosischen Grenze gelegene Gipfel herben Profils im Herzen des Zentrums der Mediterranean Macchia, vorbei and jurassischen Kalksteinen, uppiger Blutenpracht und seltenen Tierarten wie der Perleidechse und der europaische Eidechsennatter. 
  Cima dai profili aspri e vertiginosi a ridosso del confine italo- francese situata nel cuore della Macchia Mediterranea tra calcari giurassici, magnifiche fioriture e rari esemplari di fauna come la lucertola ocellata ed il colubro lacertino.
 Sommet avec l'aspect aride et sèche, a coté de la frontiére entre l'Italie et la France, le Mont Grammondo se retrouve dans le coeur de la Macchia Meditérranée, et se caractérise par la présence des roches jurassiques, plantes magnifiques et extraordinaires reptiles comme le lézard ocelé et le couleuvre de Montpellier.   15 km 1100 m 6-7 h    Difficulty/Difficoltà/Difficultè:  E   Medium-Hard 
Rocchetta- Monte Abellio
 Itinerary connected with the Alta Via dei Monti Liguri crosses Barbaira Valley and that link to the strongfort of Abellio Mountain, area full of chamoises with the presence of the cultural features like a "castellaro" and a medioeval castle.
 Der Weg fuhrt zum ligurischen Hochwanderweg und vorbei am Tal des Rio Barbaira zur Festung Dell'Abellio, durch ein Gebiet voller eninzigartiger alpiner Saugetiere.
 Percorso che si collega con l'Alta Via dei Monti Liguri costeggiando la valle del Rio Barbaira e che conduce alla roccaforte dell'Abellio, area ricca di animali alpini come il camoscio, che conserva resti di un castellaro preromano e di un castello medievale.
 Parcour qui se rencontre avec l'Alta Via dei Monti Liguri en dépassant la vallée du Rio Barbaira et qui conduit à la rochefort du Mont Abellio, région riche des animaux alpestres comme les chamois, qui conserve des ruines d'un "castellaro" pre-romain et d'un chateau du moyen age.
14 km     800 m     6-7 h          Difficulty/ Difficoltà/ Difficulté: E   Medium-Hard 
 

 Sentiero degli Alpini:
 This is by far the most beautiful trail in Liguria and one of the best in Europe, for the diversity of the Landscape, the beauty of the rocks, very comparable to the Dolomites, abundance of fauna, flora and history. The Alpine trail was hached through the rocks in between the two World Wars. Our Hike begins at Colle Melosa at approx. 1600 mts a.s.l near the new refuge F.Allavena.
Vorbei an den beiden Bergen Toraggio und Pietravecchia, vereinigt der Weg auf aubergewohnliche Art die landscheftlichen Reize der Ambiente Ber
 Paradiso Naturalistico dominato dalla vetta dei Monti Toraggio e Pietravecchia, rivela un eccezionale accostamento ambientale tra Alpi e Mediterraneo, unico al mondo per importanza scientifica e paesaggistica.
Paradise environmental contrassigné par le sommet du Mont Toraggio et du Mont Pietravecchia. Le site montre un exceptionnel convivence naturel entre les Alpes et le Méditérranée, une chouse unique dans le monde pour importance sciéntifique et paysagiste.
14 km          530 m       7 h               Difficoltà/Difficulté: E    Medium- Hard 
 

 

 

 

 

   Monte Saccarello
 A hike to the tallest mountain in Western Ligurian, the round summit it situated at 2200 mts. Presence of wildflowers like rhododendron. Amazing views from here with Corsica well visible on crisp clear mornings in winter: An ideal hike even in winter( crampons may be necessary for brief sections at top).
Der hochste Berg Liguriens mit einer Hohe von 2200 mt mit Sommerlalmen bietet einen ausgezeichneten Blick auf das Val Roja, Val Tanaro und Valle Argentina.
 La vetta più elevata della Liguria con i suoi 2200 mt, sede di pascoli estivi, offre splendidi panorami sulla Val Roja, Val Tanaro e Valle Argentina.
 Le sommet le plus haut de la Ligurie avec 2200 mt, siége des paturages pendant l'eté, le Mont Saccarello montre des magnifiques panoramas sur la vallée Roja, la vallée Tanaro et la vallée Argentina.
  15 km  1100 m   6-7 h     Difficulty/Difficoltà/Difficulté: E     Medium Hard
 

 

  • Previous
  • Next
  • Stop
  • Play
  • Monte Grammondo
  • Monte Abellio
  • Sentiero degli Alpini
  • monte saccarello

i Percorsi della Resistenza(Montalto-Carpasio)

Scritto da Diego Rossi 16 Aprile 2014

Venerdì 25 Aprile: I Percorsi della Resistenza.


Montalto-Arzene- Costa-Carpasio.


Escursione di interesse naturalistico ma anche di carattere storico-militare in quanto si percorre sentieri che furono un tempo scenario delle vicende belliche che coinvolsero civili e militari durante la “Resistenza”.


A Montalto, dalla piazza Risorgimento, si parte in direzione del Santuario dell’Acqua Santa. Lo si supera e, per la rotabile, si giunge ad una vecchia mulattiera ora in cemento. Si sale sino a raggiungere le case in zona “Evria” (circa 700 mt. slm). Dall’ultima si svolta a sinistra e, tenendosi pressoché alla stessa quota, si giunge ad Arzene. Sull’asfalto, in direzione Carpasio, presso un casone su terra rossa, si riprende il sentiero che tra il brugo e i castagneti ci conduce prima a Costa e poi a Carpasio.

A Costa d'Arzene sarà possibile visitare il Museo della Resistenza, un importante testimonianza delle vicende belliche dell'ultima seconda guerra mondiale che coinvolsero in particolare molte famiglie liguri sparse in disparati luoghi dell'entroterra.

Salendo in cima al paese, raggiungendo il santuario di Ciazzime, si prende per un tratto la mulattiera per Glori per poi guadagnare in località Case dei Carbonai il sentiero che scende dal Monte Colletto verso Montalto.

Il percorso si snoda tra i castagni prima e tra gli uliveti succesivamente fino a raggiungere il paese adagiato in collina di cui si consiglia la visita prima del rientro.


Notizie Logistitiche: Ritrovo ore 8,00 Taggia( Vecchio Mercato) oppure ore 8,30 a Montalto(Piazzale Risorgimento). Durata Trekking: 5 h 30 + soste.Dislivello: 530 mt. Pranzo al Sacco. Quota di adesione: 8 euro.


Equipaggiamento: Scarponcini con buona suola, t shirt di ricambio, pullover, ki way o mantellina, borraccia o 1 litro d'acqua.


Info e Contatti: Jack in The Green(3341217884) e mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Sulle Orme del Lupo( Saorge-Col du Peiremont)

Scritto da Diego Rossi 01 Aprile 2014

SULLE ORME DEL LUPO


DOMENICA 13 APRILE


SAORGE- COL DU PEIREMONT


Primo appuntamento dell'anno delle escursioni di Jack in The Green, in compagnia di esperti naturalisti, per l'occasione a questa gita interverrà il tecnico faunistico Valentina Borgna che da anni si dedica allo studio degli animali selvatici con un'occhio particolare verso i mammiferi delle Alpi Liguri e Marittime.

Durante l'escursione grazie all'ausilio della Dott.ssa Borgna vi sarà quindi l'occasione per conoscere da vicino ed in maniera più approfondita il mondo della fauna selvatica ed in particolar modo il “lupo” che ha ripopolato da qualche tempo a questa parte i boschi delle nostre Alpi e dietro la cui figura spesso si aggira ancora oggi un'ombra di mistero.

Il percorso di media/bassa difficoltà parte da Saorge, incantevole borgo medievale disposto verticalmente a nido d'aquila a guardia della Val Roja ed un tempo avamposto feudale dei Conti di Ventimiglia lungo l'antica via del sale.

Dal parcheggio all'ingresso di Saorge(x chi viene dal Col di Tende entrata da Fontan e non da Saorge Est) si attraverso il centro storico del paese e si prende a sinistra il cammino lastricato che conduce al monastero francescano di Nostra Signora dei Miracoli.

Proseguendo in salita si arriva ad un abbeveratoio dal quale si raggiunge l'abbeveratoio de la Pinée o passando per la cappella di santa Croce o per il Vallone di Peiremont.

Da qui si può accedere al Colle del Peiremont per un percorso di crinale con vista panoramica che ci riporta all'ingresso di Saorge.


Notizie Logistiche: Ritrovo ore 8,00 al Bar Gazoline di San Michele o alle 8,30 a Saorge( 2 uscita, parking ingresso paese).

Durata: 5 h con soste. Dislivello: 530 mt Pranzo al Sacco.

Quota di Partecipazione: Adulti 12 euro. Ragazzi inferiore ai 14: 6 euro.


Equipaggiamento: Scarponcini con buona suola, t-shirt di ricambio, 1 litro d'acqua, ki way o mantella.

( facoltativo: binocolo e pila).

Info e Contatti: Jack in The Green(3341217884) e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. website:www.crestediconfine.com

Prenotazione obbligatoria entro le ore 19,00 di Sabato 12 Aprile.


Libre-Monte Forquin

Scritto da Diego Rossi 04 Giugno 2011

Giovedì 17 Aprile 

Trekking da Libre al Monte Forquin in compagnia di Jack in The Green

L’ascesa  al  monte Forquin  parte dal paesino francese di Libre a pochi km da Breil sur Roja, villaggio diviso in varie borgate fino al 1947 nel territorio italiano ed anticamente facente parte della Comunità di Penna.

Dalla piazza principale di Libre parte il sentiero( indicato da un cartello) che dopo 900 mt  di dislivello porta sulla vetta del Forquin.Il sentiero taglia sui tornanti passando per pietraie ed ambiente boschivo con viste spettacolari sull’Audin e sui Monti Colombin ed Abellio. Andando in progressiva salita si giunge in prossimità de la Roche du Tron, luogo di pascolo contornato da pinete ed abetaie. Dalla Roche du Tron ci si sposta in salita fino ad arrivare in prossimità del Monte Forquin e del sentiero che porta fino a Margheria dei Boschi. Caratteristica del Monte Forquin e di altri monti sul confine Italo-Francese, sono le fortificazioni militari: in questo caso una postazione per la difesa, ed infatti nei pressi è situata una batteria che veniva puntata su Olivetta San Michele e sulla rotabile per Sospel.Notizie Logistiche:Ritrovo: ore 8,30 Olivetta San Michele ( Bar Gasoline)oppure ore 9,00 a Libre.Dislivello: 850 mt Difficoltà: E(Escursionisti Esperti) Tempo di Percorrenza: 6 h 30.Scarponcini con buona suola, t-shirt di ricambio, pantaloni lunghi, bottiglia d’acqua. Spostamento con propriMezzi. Pranzo al Sacco.Quota Escursione: 8 euro. Soci Coop/Uisp: 6,50 euro.Jack: Hiking and Touristic Guide(Info:3341217884) e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. website:www.crestediconfine.com

 

il dono del cervo

Scritto da Diego Rossi 28 Marzo 2014

GIOVEDI' 3 APRILE IL DONO DEL CERVO.

FONTAN- VALLONE DI GROA

Escursione di notevole pregio naturalistico nel versante francese della Val Roja in virtù di un particolare sottobosco e delle spettacolare guglie rocciose che si stagliano dinanzi allo sguardo.
Dal paese di Fontan si attraversa il ponte appena dopo il semaforo e si prende la strada sulla destra che diventa poco dopo una pista della forestale, la si percorre per un paio di km prima di innestarsi sul sentiero che incrocia quello proveniente da les Gorges de Paganin e che si dirige al Vallone del Groa.
Si tratta di un vallone molto selvaggio poco battuto da escursionisti che consente di incontrare alcuni esemplari della fauna alpina appartenenti ai mustelidi e agli ungulati.
Salendo nel bosco si intravedono nascosti dalla vegetazione i suggestivi archi sospesi nel cielo.
Il nostro percorso prosegue nel fitto bosco con la possibilità di ridiscendere per Fontan passando per la Granges d'Arres e per il Vallone di Pevè o di rientrare per il medesimo percorso dell'andata.
Notizie Logistiche: Ritrovo: ore 8,30 al Bar Gazoline o alle ore 9,00 a Fontan parcheggio sulla dx dopo aver superato il semaforo ed il ponte sul Roja. Dislivello: 750 mt Durata:5 h 30
Equipaggiamento: Scarponcini con buona suola t-shirt di ricambio. Ki way o mantella. 1 litro d'acqua. 
Quota di partecizione: 8 euro. Pranzo al Sacco.
Info e Contatti: Jack in The Green( tel:3341217884) e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. website: www.crestediconfine.com

Other Menu

Utenti Online

 1 visitatore online


Video

Modulo Laterale

The standard chunk of Lorem Ipsum used since the 1500s is reproduced below for those interested. Sections 1.10.32 and 1.10.33

Creste di Confine